Massimino

Meda 23/12/2014 Il Dialogo
Quando il comportamento istintivo impedisce il dialogo.

Lui chiude il balcone, apre la pora di comunicazione con il resto della casa.
Lei richiude la porta, lui la riapre, si susseguono un paio di cicli ed Ŕ scontro.

Lui Ŕ convinto della strumentalitÓ di lei e lei Ŕ convinto della strumentalitÓ di lui.
Lei, convinta che lui non abbia spiegazioni ragionevoli per la sua opposizione, chiede la ragione dell'opposizione.
Lui, convinto che le ragioni della sua opposizione siano lampanti, non le da.
Lei si incapponisce a richiudere la porta, lui la riapre, sull'orlo di uno scatto di forza, la violenza, ma si frena.

Il comportamento istintivo, emotivo, prerscinde dalle spiegazioni razionali perchŔ Ŕ il frutto, la sintesi, di tali spiegazioni ma ignora, non prevede, la possibilitÓ che esista lo stesso comportamento come sintesi di ragioni diverse.

E' questo il meccanismo di razionalizzazione del "pensiero emotivo"?

Il bambino assume per giusto, un Comportamento accettato, non rifiutato, dall'ambiente?
Al bambino basta l'accettazione dell'ambiente per ritenere giusto, valido, un Comportamento?
Quando e come inizia la razionalizzazione?
Click to go back - Tutti i Testi - Dý la Tua -